Bacoba monniera formula

Bacoba monniera formula

 71.90

Prezzo totale :  71.90

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bacoba monniera formula”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SKU: 9502655425241 - Vuoi aiuto? Contattaci Lascia un commento

Categories: , , ,

Fitocomplesso della Bacopa

La Bacoba Monniera è composta da molti principi attivi e nutrienti. In particolare sono presenti alcalodi, saponine e steroli. Queste sostanze sono molto attive sulla fisiologia umana e hanno un effetto molto marcato.

Nello specifico sono stati identificati alcuni singoli principi attivi quali lo stigmasterolo, l’acido betullico, il beta-sitosterolo e la bacosaponina. L’azione attiva sulla funzionalità cognitiva dell’uomo è stato collegata alla presenza invece di bacosidi.

Tutte queste sostanze sono poco conosciute dalla popolazione anche perché molto specifiche e abbastanza rare. Proprio per questo motivo la Bacopa è una pianta veramente interessante e utile per le sue proprietà benefiche sulla memoria e sulle attività mentali.

Queste sostanze vengono estratte dalle foglie e dal fusto della Bacopa per preparare rimedi salutari per il corpo. Da queste estrazioni si ottengono varie forme di rimedi dagli sciroppi ai decotto, dalle fiale monodose alle compresse, dai succhi alle polveri, dagli estratti idroalcolici agli oli di essenze.

Ciascuna di queste forme ha una sua specifica modalità di assunzione e una sua posologia. L’uso della pianta fresca è anche esso una forma di assunzione e il vantaggio di questa pianta è anche il suo sapore gradevole che le permette di entrare nelle ricette di cucina in associazione ad altre verdure o erbe aromatiche.

Proprietà della Bacopa nelle diverse tradizioni

Secondo la medicina tradizionale indiana chiamata medicina ayurvedica la Bacopa è una pianta indicata per il trattamento di tutte le malattie cerebrali. Il suo effetto cura ogni malattia mentale dai  problemi di memoria, ai disturbi psicologici e nervosi.

In medicina tradizionale cinese viene anche utilizzata come tonico generale che aiuta persino nei problemi di attività sessuale soprattutto maschile come eiaculazione precoce, impotenza e sterilità.

In America invece viene utilizzata per il trattamento del dolore non acuto e come diuretico e lassativo naturale in forma di decotto. In particolare le forme di assunzione della bacopa sono in questo paese usate come estratti freschi e succhi.

In questo caso i principi attivi comprendono flavonoidi, saponine, epigenina, sucurbitacina, luteolina, vitamina C e sali minerali quali ferro, calcio e fosforo.

Ginkgo biloba

Efficace in caso d’insufficienza della circolazione sanguigna cerebrale, manifestata da sintomi quali vertigini, cefalee, ronzii alle orecchie. Diminuisce i disturbi della memoria e della concentrazione, in particolare nell’anziano.

Tonifica le pareti delle vene, riducendo l’accumulo di sangue e facilitando il riflusso sanguigno. Il ginkgo migliora la permeabilità dei capillari, riducendo l’accumulo di liquidi nei tessuti.

Glutammina

La Glutammina fa parte del gruppo degli aminoacidi essenziali, cioè quegli aminoacidi che l’organismo umano non riesce a sintetizzare in quantità sufficiente a far fronte ai propri bisogni.

Le sue funzioni organiche principali sono a sostegno dello stimolo mentale, nel ritardo dell’invecchiamento, nell’azione anti-depressione, e per aiutare ad innalzare il quoziente intellettivo negli individui ritardati.

In alcuni ambiti viene anche impiegata per aiutare a frenare il desiderio di bere degli alcolisti.

Basse quantità di Glutammina possono dare luogo a:

  • RECUPERO DI ENERGIA PIU’ LENTO DOPO SFORZI FISICI SPORTIVI
  • MAGGIORE DIFFICOLTA’ DI RIGENERAZIONE DELLE CELLULE DA TRAUMI (ustioni, interventi)
  • SENSAZIONE DI STANCHEZZA
  • SCARSA CONCENTRAZIONE
  • MINORE DEPURAZIONE DEL FEGATO
  • RIDOTTA ENERGIA DELLE CELLULE LEGATE ALLE DIFESE IMMUNITARIE
  • MINOR PROTEZIONE DELLA MUCOSA INTESTINALE DEL COLON
  • RIDOTTA CAPACITA’ DI PRODURRE IL GLUTATIONE
  • ALTERAZIONE DELL’ EQUILIBRIO ACIDO BASE

CO ENZIMA Q10:

il coenzima Q10 previene e rallenta il processo di invecchiamento, rafforza e protegge il sistema cardiovascolare, aumenta il livello di energia complessiva. Infatti, si è dimostrato che il coenzima Q10 stimola il sistema immunitario ed aiuta nella difesa contro il cancro, aumenta il livello di energia, è un potente antiossidante, rafforza il muscolo cardiaco, aiuta a curare l’ipertensione, allergie, asma e malattie respiratorie.

Astralago:

È una pianta perenne tipica delle regioni settentrionali della Cina. Le si attribuiscono spiccate proprietà ricostituenti ed immunostimolanti; tra i suoi principali benefici ci sono quindi, quelli di stimolare il sistema immunitario, efficace nel prevenire l’influenza e altre affezioni delle vie respiratorie, disintossicare l’organismo da sostanze chimiche e da metalli, infatti agisce come diuretico e produce sudorazione spontanea; inoltre, aumenta il metabolismo, aiuta il processo di guarigione e fornisce energia per combattere la stanchezza. L’Astralago è generalmente un’erba sicura e molto ben tollerata, anche ad alte dosi. Può interferire con l’azione di diuretici, phenobarbital, beta-bloccanti, anticoagulanti.

Polygonum Cuspidatum (Caprifoglio giapponese):

E’  un composto che si trova naturalmente in molti prodotti alimentari di origine vegetale, quali l’uva rossa e le arachidi; si trova inoltre in alcune piante, di cui il Polygonum cuspidatum, o Japanese knotweed, o Caprifoglio giapponese,  è la fonte elettiva arrivando a contenere quantità anche 400 volte superiori a quelle dell’uva.
Il resveratrolo è tuttavia inizialmente arrivato alla notorietà proprio per la sua presenza nel vino rosso e per essere uno dei fattori coinvolti nel cosiddetto ‘paradosso francese’: è noto infatti che nei paesi anglosassoni, ed in Francia soprattutto, vi sia un’alimentazione ricca di grassi e di carni rosse a cui, però, corrisponde una minor incidenza di patologie cardiovascolari; di questo effetto protettivo è ritenuto responsabile proprio il resveratrolo, assunto attraverso il consumo di vino rosso. Dal punto di vista vascolare il resveratrolo inibisce infatti l’ossidazione del colesterolo LDL, nonché l’aggregazione piastrinica e parallelamente riduce il livello di colesterolo e dei trigliceridi. Infine, induce un effetto vasodilatatore del sistema arterioso.

L’assunzione di questo potente antiossidante è stata associata quindi alla riduzione del rischio di insorgenza di malattie quali l’aterosclerosi. Inoltre gli studi farmacologici hanno evidenziato altri meccanismi per il resveratrolo: uno dei più interessanti è l’azione fitoestrogenica, che si attua sia simulando l’azione degli estrogeni endogeni che attraverso la competizione con i recettori cellulari di questi ormoni; questi effetti sono utili per la protezione della donna dalle malattie cardiovascolari conseguenti agli sbilanci ormonali della menopausa.

Nonostante queste forti evidenze d’efficacia, ad oggi, sono ancora pochi gli studi sul metabolismo del resveratrolo nell’uomo. Recentemente è stato osservato che il resveratrolo viene metabolizzato nel fegato con produzione di un glucoronide e di altri metaboliti contenenti zolfo. Nonostante sia ancora necessaria la raccolta di ulteriori dati farmacologici e clinici sull’attività di questo composto, i risultati preliminari possono già confermare la razionalità di impiego del resveratrolo quale ingrediente per integratori specifici con proprietà antiossidanti in grado di proteggere l’organismo dallo stress ossidativo, in particolare a carico del sistema cardiovascolare.

Infine va sottolineata l’importanza delle fonti naturali e standardizzate di resveratrolo per la presenza del fitocomplesso e per la diversa attività biologica degli isomeri della molecola: è stato osservato che il trans-resveratrol, cioè quello naturalmente presente nella pianta del Polygonum, è l’isomero bioattivo a differenza del cis-resveratrolo che non è dotato delle stesse proprietà biologiche.

ELEUTEROCOCCO:

Appartiene alla famiglia delle arialiacee come il ginseng, con il quale condivide alcune caratteristiche. E’ una pianta che contiene oltre ai suoi principi attivi chiamati eleuterosidi, anche vitamine, minerali, polisaccaridi, olii essenziali ed altri composti minori i quali aumentano la resistenza allo sforzo sia fisico che mentale, ritarda l’invecchiamento e migliora la concentrazione.

SCISSANDRA:

Adattogeno (aumenta la resistenza specifica), epatoprotettore e tonificante del fegato; Antiossidante (previene e neutralizza i danni provocati dai radicali liberi), aumenta la memoria.

INGREDIENTI:
Bacopa Monnieri, Gingo biloba, Glutammina, Coenzima Q10, Astralago, Polygonum Cuspidatum, Eleuterococco, Scissandra.

Confezione da 30 capsule